Cras Santeramo
Bcc Santeramo | La Banca Differente
Bcc Santeramo | Dal 1957 al servizio del territorio

Una Banca “differente” al servizio della comunità

2.05.2016
|
news-bcc

Una Banca che conferma la sua missione di forte vicinanza al territorio e al servizio della comunità sociale e imprenditoriale.

Una Banca che conferma una forte “solidità” e una costante politica di rafforzamento patrimoniale.

Con queste parole del Presidente dott. Costante Leone si è aperta l’Assemblea dei soci del 1° maggio 2016 che ha approvato all’unanimità il bilancio dell’esercizio 2015 della Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle, presentatasi ai numerosi soci intervenuti con numeri oltremodo positivi in termini di risultati, conseguiti sempre in un’ottica di efficienza e solidità di lungo periodo.

La Banca di Credito Cooperativo di Santeramo guarda lontano e punta ad un costante sviluppo, il suo principale interesse è quello di consolidare il rapporto di fiducia con la compagine sociale e con gli operatori del territorio di riferimento, sempre alla ricerca di soluzioni che consentano di offrire ai soci e alla clientela migliori condizioni di mercato e migliori servizi a costi contenuti.

La Banca ha continuato a puntare molto sull’efficienza consapevole che solo con la qualità e capacità si possono continuare a soddisfare, nel migliore dei modi, le esigenze dei soci e della clientela.

Questa determinazione ha consentito un ulteriore rafforzamento patrimoniale che ha visto crescere il patrimonio netto della Banca a 73 milioni di euro con un incremento di oltre il 2,5% sull’esercizio precedente.

La BCC di Santeramo chiude il 2015 con un utile netto di esercizio che si attesta a 2,6 milioni di euro, presentando un risultato economico positivo, raggiunto nonostante consistenti accantonamenti prudenziali sui crediti anomali in ragione delle attuali difficoltà derivanti dalla perdurante crisi economica.

A fine 2015 rispetto all’anno precedente la raccolta diretta è aumentata del 7,24% attestandosi a 368 milioni di euro. La raccolta totale ha superato la soglia di 400 milioni di euro attestandosi a 405 milioni di euro con un incremento rispetto a fine 2014 del 5,88%, mantenendo una posizione di assoluto primato per la piazza di Santeramo, nonostante la situazione generale economica non favorevole.

Nonostante la grave crisi economica, la Banca continua ad erogare credito nel territorio di competenza, il totale degli impieghi a clientela a fine 2015 ammonta a 229 milioni di euro con una crescita del 5,73% rispetto al 2014. Nell’anno gli impieghi si sono principalmente indirizzati sui segmenti famiglie e piccole imprese, a testimonianza di come la Banca continui a sostenere il territorio di riferimento pur in un contesto difficile a causa del peggioramento delle condizioni dell’economia reale.

Le sofferenze nette, pari al 2,78% del totale dei crediti netti, si sono mantenute a livelli inferiori alla media del sistema bancario e trovano ampia e prudente copertura nei fondi per oltre il 60% del loro ammontare.

Con riferimento all’azione cooperativa e sociale della Banca, resta confermato l’orientamento del Consiglio di amministrazione volto ad assicurare un adeguato supporto creditizio e finanziario ai soci, alle famiglie, ai professionisti ed alle piccole e medie imprese, attraverso un’offerta di prodotti diversificati ed appetibili.

La BCC di Santeramo in Colle si presenta ben radicata sul territorio con i suoi 85 dipendenti dislocati tra gli uffici centrali e le 9 filiali operative su 31 comuni di competenza territoriale.

Il Consiglio di Amministrazione ha confermato per l’esercizio 2015 una politica economica e di promozione sociale tesa a valorizzare i Soci in quanto “risorsa primaria” prediligendo una crescita qualitativa, passando dal concetto di mero vantaggio economico a quello di appartenenza e di condivisione dei valori della Banca intesi come beneficio collettivo.

La base sociale a fine 2015 era costituita da 1.343 soci e ha visto l’ingresso di nuovi soci con un incremento nella fascia intermedia di età da 46 a 55 anni.

La Banca ha proseguito nel 2015 la sua attività di sostegno alle economie e al tessuto sociale dei territori di competenza, coniugando il rispetto delle regole di mercato con la responsabilità sociale tipica di un’azienda mutualistica. I soci e il territorio in cui essi risiedono sono al centro dell’attività della Banca e tale attenzione si concretizza attraverso servizi bancari specifici, ma anche attraverso la promozione della partecipazione, l’offerta dei servizi culturali, sociali e di sostegno di attività di rilevanza per il territorio.

Le iniziative poste in essere nel corso del 2015 hanno comportato un esborso monetario di € 75,4 mila di cui € 30,1 mila per utilizzo del fondo di beneficenza e mutualità, € 12,6 mila per iniziative a favore dei soci ed € 32,7 mila per sponsorizzazioni e pubblicità.

La solidità di una Banca si misura con l’indice CET 1 (Common Equity Tier 1) che rappresenta il rapporto tra il capitale ordinario di un Istituto e le sue attività ponderate per il rischio. Più elevato è il parametro, più la Banca è solida.

La Banca di Credito Cooperativo di Santeramo presenta, al 31/12/2015, un valore di CET 1 pari al 32,60%, collocandosi ai vertici delle graduatorie nazionali, con un requisito patrimoniale che si attesta al di sopra degli equivalenti dati registrati dalle altre Banche e ben oltre la soglia minima regolamentare prevista dalla normativa di vigilanza.

In particolare, la distribuzione delle 344 BCC-CR sulla base del TIER1/CET1 ratio a dicembre 2015 vede la BCC di Santeramo posizionarsi tra le prime 22 BCC-CR a livello nazionale che presentano un TIER1/CET1 superiore al 32%.

In definitiva, la Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle, in linea con lo spirito del movimento cooperativo, intende costantemente esprimere l’idea della solidarietà che è fondamento della cooperazione.

Il risparmio raccolto viene trattenuto e ridistribuito in loco evitando il fenomeno negativo del drenaggio del risparmio a favore della città e delle zone a più alto sviluppo economico.

L’erogazione del credito viene concessa a tutti coloro che per capacità, onestà e laboriosità, sono meritevoli di fiducia. Viene erogato in forma semplice, in modo rapido e pronto, alle migliori condizioni economiche possibili.

La Banca di Credito Cooperativo di Santeramo non persegue il lucro e non ha azionisti da remunerare; non è solo una Banca ma soprattutto una cooperativa di credito che educa al risparmio ed aiuta le classi economicamente più deboli.

I numeri della Banca (aggiornati al 31 dicembre 2015)

La Bcc di Santeramo in numeri
pdf.GIF Scarica: “I numeri della nostra Banca”