Cras Santeramo
Bcc Santeramo | La Banca Differente
Bcc Santeramo | Dal 1957 al servizio del territorio

Nuova disciplina dei servizi di incasso commerciale

12.09.2013
|

A decorrere dal 5 luglio p.v., sono intervenuti degli aggiornamenti nella gestione dei servizi di incasso RID, Riba, MAV e Bollettino Bancario “Freccia” in applicazione della recente normativa sui servizi di pagamento (decreto legislativo n. 11 del 27.1.2010 che ha recepito in Italia la Direttiva 2007/64/CE – cd. Direttiva PSD), entrata in vigore dal 1° marzo scorso, con riferimento alle operazioni di bonifico e alle operazioni effettuate mediante carte di credito/carte di debito.

Pertanto, nel far rinvio a quanto già comunicatole con specifica informativa del 30.04.2010, si riepilogano di seguito le ulteriori modifiche apportate per il corretto utilizzo di RID, Riba, MAVe Bollettino Bancario “Freccia”.

L’applicazione delle norme della PSD impatta radicalmente su regole e consuetudini in essere da molto tempo. Al fine di agevolare gli adeguamenti dei vostri sistemi gestionali Vi forniamo alcune informazioni in merito ai principali cambiamenti di ciascun servizio di incasso commerciale.

Il nostro personale dipendente resta a disposizione per ogni ulteriore informazione.

Ri.Ba (RICEVUTE BANCARIE)

Per i clienti che rivestono la qualifica di CREDITORI, si evidenzia quanto segue:

Termini di Presentazione alla Banca delle richieste di incasso – La presentazione all’incasso delle Ri.Ba. dovrà avvenire entro il 13° giorno di calendario antecedente la scadenza.

Data disponibilità e Valuta di accredito – L’accredito sul conto delle Ri.Ba. presentate all’incasso, sarà effettuato con data e valuta pari al:

  • giorno di scadenza, se la ricevuta è stata domiciliata presso la nostra Banca
  • giorno operativo successivo alla scadenza se la ricevuta è stata domiciliata presso un’altra Banca.

Nel caso in cui la scadenza cada in un giorno non operativo, questa si intende convenzionalmente spostata al primo giorno operativo successivo.

Comunicazione di esito pagato – Con questi tempi certi di accredito a comunicazione di esito pagato non sarà più rilasciata in quanto non più prevista dalla procedure interbancarie.

Aggregazione per lotti di disposizioni – L’ accredito delle disposizioni verrà effettuato per singolo effetto, oppure raggruppandole a parità di data scadenza. Non sarà più possibile effettuare aggregazioni per lotti di disposizione aventi diverse scadenze eseguendo l’accredito per valuta media.

Per i clienti che rivestono la qualifica di DEBITORI, si evidenzia quanto segue:

Tempi per il pagamento – Il pagamento di disposizioni Ri.Ba. sarà consentito entro e non oltre la data di scadenza indicata sull’avviso di pagamento; decade quindi la possibilità di effettuare il pagamento nei due giorni lavorativi successivi la scadenza.

Nello specifico, le disposizioni con scadenza a decorrere dal 3 luglio 2010 saranno pagabili ENTRO IL GIORNO DI SCADENZA se presentate non oltre il seguente limite orario (cd. cut.-off):

– allo sportello: h. 16,05;

– mediante canale telematico: h.14,00.

Prenotazione del pagamento – La banca consente alla propria clientela la prenotazione del pagamento prima dell’effettiva data di scadenza, data alla quale verrà effettuato l’addebito.

Insoluti – Le Ri.Ba. non pagate entro il giorno di scadenza saranno considerate insolute e restituite alla banca del creditore .

Data e Valuta di addebito – le disposizioni saranno addebitate alla data di scadenza D (giornata operativa)1 e con pari valuta.

RID – RAPPORTI INTERBANCARI DIRETTI

I clienti che vorranno usufruire di questo strumento di addebito diretto RID potranno scegliere tra:

– R.I.D. Ordinario (nel quale confluiranno RID Commerciale e RID Utenze) fruibile da tutte le tipologie di clientela;

– R.I.D. Veloce caratterizzato da tempi del ciclo di incasso ridotti e rivolto solamente ai clienti non consumatori e microimprese.

 

Per i clienti che rivestono la qualifica di CREDITORI nel rapporto di addebito diretto, si evidenzia quanto segue:

Termini di Presentazione alla Banca delle richieste di incasso –

I termini di presentazione delle disposizioni di incasso RID saranno i seguenti:

Tipo RID Piazzatura Termini minimo di

presentazione

RID ordinario Stessa banca D – 13 giorni operativi
Altra banca D – 13 giorni operativi
RID Veloce Stessa banca D – 13 giorni operativi
Altra banca D – 13 giorni operativi

D= data scadenza

 

Abolizione “Data Limite Pagamento”- non sarà più consentita la presentazione di disposizioni RID con data scadenza che non rispetti i limiti di presentazione fissati, restando salva la facoltà di autorizzare la Banca a modificare la data di scadenza indicando la prima giornata operativa utile per l’esecuzione della disposizione di incasso.

Data e Valuta di accredito – le disposizioni saranno accreditate alla data di scadenza D (giornata operativa) e con pari valuta, ovvero nella stessa giornata lavorativa in cui le somme sono accreditate sul conto della Banca.

Rimborso fondi per operazioni RID autorizzate

La procedura interbancaria del RID Ordinario consentirà la gestione delle richieste di rimborso avanzate dal debitore sino a 8 settimane dalla data di addebito dei fondi, salvo – nei casi ammessi dalla normativa PSD – diverso accordo tra le parti.

E’ prevista, per tutte le tipologie di pagatori ed entrambe le tipologie di RID, l’esclusione del diritto al rimborso qualora la delega RID sia stata sottoscritta utilizzando la nuova opzione “Importo Fisso”.

Per i clienti che rivestono la qualifica di DEBITORI nel rapporto di addebito diretto, si evidenzia quanto segue:

Data e Valuta di addebito – Le disposizioni saranno addebitate alla data di scadenza D (giornata operativa) e con pari valuta.

 

MAV E BOLLETTINO BANCARIO “FRECCIA”

Data e Valuta di accredito – Gli importi delle disposizioni di incasso M.Av. e Bollettino Bancario ‘Freccia’ verranno accreditate sul conto corrente dei clienti creditori nella stessa giornata operativa e con la stessa valuta in cui le somme sono accreditate sul conto della Banca.

Allegati

AVVISO ALLA CLIENTELA PSD - COMPARTO PORTAFOGLIO