Cras Santeramo
Bcc Santeramo | La Banca Differente
Bcc Santeramo | Dal 1957 al servizio del territorio

La BCC di Santeramo tra le 10 banche più sicure d’Italia secondo Altroconsumo

7.01.2019
|
Lo studio è stato elaborato attraverso diversi parametri tra cui il CET1, che misura la solidità delle banche.

Nella top ten, al decimo posto, anche la Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle. Il Presidente della BCC, dott. Leone: «Premio al lavoro di tutta la nostra squadra»

La BCC di Santeramo tra le 10 banche più sicure d’Italia secondo la nota rivista dei consumatori Altroconsumo.

A riportare la notizia è il sitoweb Money.it in questo articolo.

Secondo Money.it, attraverso lo studio di particolari parametri, è possibile definire quali banche sono più sicure di altre, primo su tutti la quantità di crediti deteriorati che l’istituto ha in bilancio (ovvero tutti quei prestiti che le banche hanno concesso ma che i debitori non riescono a ripagare).

Diverse istituzioni ed enti si sono spesso adoperati per sviluppare la propria classifica delle banche italiane più sicure. Tra questi soggetti Altroconsumo che ha cercato di valutare gli istituti sulla base di un rating e di rigidi criteri come il CET1.

Lo studio di Altroconsumo.it ha permesso di stilare una classifica delle banche migliori e peggiori su un campione di 325 istituti bancari. Il rating è stato espresso in stelle da 1 a 5: più alto il punteggio maggiore la sicurezza della banca.

Nella top ten anche la Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle.

«Siamo soddisfatti per questo riconoscimento per il nostro istituto di Credito» – afferma il Presidente della BCC di Santeramo, Dott. Costante Leone.

«Ancora una volta la solidità della nostra Banca si manifesta e raggiunge standard di elevato tenore nazionale. È questo un premio per tutti noi, per i nostri soci, per i nostri clienti e per tutti coloro che quotidianamente credono nella nostra squadra sempre più capillare nel territorio, che vedrà l’apertura di una nuova filiale nella prossima primavera. Questo è un altro fulgido esempio di come la crescita la si possa ottenere solo con solide basi».

Scarica la locandina